Una saga finalmente arrivata in Italia: Tenebre e Ossa di Leigh Bardugo ( Grishaverse #1)

E’ con molto piacere che oggi vi parlo della mia ultima lettura, Tenebre e Ossa di Leigh Bardugo.

Leigh Bardugo, Tenebre e Ossa, Mondadori, 2020

E’ una saga della quale ho sentito parlare tanto su Booktube e mi ha sempre attirato un sacco della quale esiste una edizione italiana del 2013 edita Piemme dal titolo Tenebre e Ghiaccio. Per mesi sono stata tentata di leggerla in lingua originale dato che temevo che non sarebbe mai arrivata in Italia e il titolo dell’edizione sopracitata mi lasciava molto perplessa. Poi è arrivata la notizia della nuova traduzione e finalmente ho potuto acquistare il primo volume della trilogia, che in realtà è stata pubblicata per la prima volta nel 2012.

Ecco, la data di uscita americana e quella della nuova traduzione forse potrebbero far nascere spontanea una domanda più che lecita: Ma non è già vecchia come saga? Non potevano pubblicarla prima?

Ora, io leggo soprattutto fantasy e ne ho letti molti usciti più recentemente, però, non mi sento di dire che è una saga “vecchia“, rispetto, per esempio alla duologia de “Il sognatore di Laini Taylor che è uscito nel 2017. Ci sono molti clichè forse “superati” che comunque non levano validità alla saga.

Ma veniamo al libro: il motivo principale per il quale mi ispirava tantissimo era l’ambientazione scelta dall’autrice, ovvero la Russia zarista. Nell’universo di questa trilogia è stata rinominata Ravka.

La mappa di Ravka

La nostra protagonista si chiama Alina Starkov ed è orfana. Vive presso la corte del Duca Keramzin. In questo mondo ci sono creature magiche chiamate Grisha (da qui il nome GrishaVerse usato per tutti i romanzi di questo filone di quali fa parte anche una duologia intitolata Sei di corvi del 2019) che sono divise in tre gruppi : Corporalki, Etherealki e Materialki con diversi poteri spiegati magistralmente durante la narrazione. Gli orfani vengono esaminati per trovare i Grisha da portare al Piccolo Palazzo, dove vive il re di Ravka.

Alina cresce e, non avendo mostrato alcun potere, viene introdotta nell’esercito come mappatrice. La storia inizia con l’esplorazione della Faglia d’ombra, luogo misterioso e pericoloso creato dall’Eretico Nero secoli prima. Ed è proprio qui che troviamo il primo clichè: la protagonista, per salvare sé stessa, un altro personaggio di cui parleremo dopo e l’Esercito dall’attacco del Volcra, una creatura alata mostruosa che li sta attaccando, libera un potente fascio di luce che allontana la creatura.

Dopo questo evento, la ragazza viene sottoposta all’esame dell’Oscuro, antagonista della storia, per essere poi portata al Piccolo Palazzo dagli altri Grisha. Lei è una Evocaluce, potere peraltro molto raro che non si manifestava da secoli. Gli Evocaluce sono Etherealki.

A corte conosce altri personaggi come Genya, una Guaritrice che vive a diretto contatto con il re. I Guaritori sono Corporalki. I Grisha non solo sono potentissimi, ma sono anche dotati di una bellezza sovrumana. Ogni Grisha ha una kefta di colore differente a seconda dell’Ordine di appartenenza. La cura della Bardugo per questi dettagli mi è piaciuta tantissimo. In più, i personaggi vengono da varie zone di Ravka e parlano il dialetto della zona di origine, per esempio alcuni parlano in Shu Han e la protagonista non li comprende.

Altri Etherealki sono gli Inferni, che usano le pietre focaie per generare fuoco. La protagonista ne conoscerà una che si chiama Marie.

Anche l’Oscuro è un Etherealki, per la precisione evoca l’oscurità e, in più è un‘Amplificatore che risveglia i poteri della protagonista. E’ L’unico che indossa una kefta nera. Tra lui e Alina si creerà un certo legame proprio perché lei è la Grisha più potente di tutti anche se ha represso i suoi poteri per tutto quel tempo. Secondo clichè che è presente in quasi tutti fantasy ovvero protagonista che, guarda caso, ha il potere più raro e potente mai esisto.

E da qui parliamo del terzo cliché e del personaggio che porta la protagonista a manifestare la luce solare, chiave del suo potere: Malyen Oretsev, detto Mal.

Lui è un tracciatore, figura molto simile a un cacciatore. Uno dei più portati di tutto l’esercito, a differenza della protagonista che non è una mappatrice così portata. E’ orfano e cresciuto nello stesso orfanatrofio di Alina.

Mal è un personaggio che si è attirato l’odio della maggior parte dei lettori perché si trova implicato nel triangolo amoroso tra l’Oscuro e Alina. Ammetto di aver subito la fascinazione per l’Oscuro anche per le indubbie capacità della scrittrice nel descriverlo in tutti i suoi aspetti, ma voglio spezzare una lancia nei confronti di questo povero ragazzo: Mal tiene ad Alina e lo dimostra in più occasioni durante la lettura. Alina ha represso il suo potere perché non voleva sperarsi da lui da piccola.

Andando avanti con la lettura si scopre il piano dell’Oscuro e si capisce che I Grisha, soprattutto gli Etherealki, sono una sorta di Secondo Esercito che è addestrato per il suddetto piano che non vi anticipo.

A presto,

Cate L. Vagni

Pubblicato da Cate L. Vagni

Laureata in lettere moderne e frequento la Laurea Magistrale in Scienze Archivistiche e Biblioteconomiche. Piccolo spazio personale dove poter esprimermi su ciò che mi sta a cuore.

11 pensieri riguardo “Una saga finalmente arrivata in Italia: Tenebre e Ossa di Leigh Bardugo ( Grishaverse #1)

  1. Il fantasy continua proprio a non essere nelle mie corde, ma da come l’hai descritto si evince davvero quanto ti sia piaciuto… e direi che questo libro lo possiamo inserire nella categoria, da me creata ad hoc, “Si può giudicare il titolo dalla copertina” perché la copertina è bellissima XD
    p.s: non credo che si possano definire datati libri di neanche 10 anni fa, ma posso capire che il fantasy viaggi ad una velocità maggiore a livello di innovazione rispetto agli altri tipi di romanzo

    Piace a 1 persona

    1. La copertina lo è e ha anche un collegamento con la trama che ho evitato di spiegare per non fare spoiler 😉 eh dieci anni non sono tantissimi ma il fantasy si sta evolvendo anche per l’influenza sempre più forte del Femminismo quindi sembra poco ma basta un attimo per dichiarare una saga fantasy “invecchiata male”. Prima o poi dovrò rimettere le mani su Harry Potter e quella, a detta di tanti che pure l’hanno apprezzata, è un esempio di ciò che ti sto dicendo purtroppo… 😕

      "Mi piace"

      1. Pensi che anche questo libro possa essere tacciato di maschilismo implicito? Addirittura Harry Potter? Ahahah “invecchiata male è bellissimo” XDXD

        Piace a 1 persona

      2. Mmh non credo. Solo che comunque i cliché ci sono e in un certo senso nei fantasy più nuovi sono un po’ superati ma non penso si possa parlare di maschilismo. Eh sì, ne hanno dette tante perchè li hanno rianalizzate alla luce delle dichiarazioni dell’autrice e tante cose purtroppo erano solo nascoste bene ma c’erano…

        Piace a 1 persona

  2. Sembra davvero bello! Non so se è per come lo hai descritto tu (davvero bene), ma mi ha incuriosita parecchio. E penso che se avessi letto prima questo, avrei fatto meno fatica a capire qualcosa in Sei di corvi. Sì, perché lì da quasi per scontato che uno sappia chi sono i Grisha 😅
    Elena

    Piace a 1 persona

    1. Aspettavo il tuo commento proprio perché so che hai letto la duologia. Ma infatti in Italia hanno fatto questa cosa che non ha il minimo senso. La duologia è successiva alla trilogia quindi non puoi capire cosa sono i Grisha se non hai letto questa. Menomale è uscita alla fine perché sennò io avrei lasciato perdere. Non sarei riuscita a leggere la duologia senza questa.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: