Una recensione un po’ speciale: L’Altra Me di Anna Esse ( SPOILER ALLERT!)

Questa recensione potrebbe aprire una rubrica dedicata agli autori esordienti.

Oggi vi presento L’Altra Me, romanzo di esordio di Anna Esse, o Shio76 del blog Il mondo di Shioren qui su WordPress.

Anna Esse, L’Altra Me

Per analizzarlo devo, purtroppo, fare spoiler per parlare di uno dei personaggi principali.

Parto con il dire che lo stile è molto semplice e scorrevole. Il romanzo è ottimo per una lettura piacevole e leggera. Un romance che comunque sa lasciarti con il fiato sospeso in maniera assai inattesa.

Le protagoniste sono le gemelle omozigote Kimberly e Melanie Bessons. La prima lavora in un bar, la seconda nel catering per grandi eventi. Sono due gemelle che in realtà si somigliano solo fisicamente: Melanie è dolce, sognatrice e gentile e la sorella ha il carattere opposto, ovvero fredda e distaccata.

Le due gemelle hanno un’amica in comune, Karen, collega di Melanie. Le gemelle hanno chiuso due importanti relazioni sentimentali praticamente in contemporanea ritrovandosi a convivere. Melanie segue assiduamente una serie intitolata Amore Proibito con protagonista l’attore Micheal McCale, del quale è perdutamente innamorata. Mi ha ricordato molto Ginny Weasley con Harry Potter: la fangirl sfegatata che incontra il suo idolo e riesce a conquistarlo xD

Le due vivono a New York e Micheal arriverà in città con la sua troupe, Melanie sarà incaricata di organizzare il party di presentazione dell’emittente per la quale lavora Micheal. Melanie e Micheal si incontreranno per caso mentre lei sta correndo e piano piano anche Micheal capirà di amarla.

Contemporaneamente la gemella si ritrova a riavvicinarsi al suo ex, Samuel. che ha lasciato l’attuale fidanzata con la quale si stava per sposare perché ancora innamorato della donna.

Kimberly è la rivelazione del romanzo e la chiave per un colpo di scena che mi ha lasciata senza parole e senza fiato per tutta la seconda parte del libro: è gelosa in maniera patologica della sorella tanto da arrivare a rapire il suo nuovo fidanzato e violentarlo. Si scoprirà che la precedente relazione di Melanie con Mitch si è conclusa sempre per mano di Kimberly che sta replicando il medesimo comportamento con Micheal per convincere la sorella che “Gli uomini sono tutti uguali”. L’unico dettaglio che differenzia le due gemelle dal punto di vista fisico è il taglio di capelli: Kimberly ha i capelli lunghi, Melanie un caschetto. Devo dire che Kimberly, con la sua scelta, mi ha molto turbato e non potevo proprio giustificarla, pur avendo avvertito la sua enorme sofferenza e paura dell’abbandono, appare completamente fuori di sé nel compiere un folle gesto che in un certo senso è il climax perfetto per palesare ancora di più l’alterazione del suo stato mentale.

Ma il finale dà una nuova luce proprio alla donna che, dopo quel folle gesto che ha determinate conseguenze, intraprenderà un percorso psicologico per arrivare a una guarigione e poter vivere in maniera più serena il distacco da Melanie, che finalmente avrà un futuro con l’uomo che ama.

In futuro leggerò il secondo romanzo dell’autrice, Complicated Love, un romance a tematica omosessuale.

A presto,

Cate L. Vagni

13 pensieri su “Una recensione un po’ speciale: L’Altra Me di Anna Esse ( SPOILER ALLERT!)

  1. Grazie mille per aver letto e recensito il mio romanzo è sempre emozionante vedere l’effetto che fa sugli altri e soprattutto, il personaggio di Kimberly che è, come hai giustamente detto, il perno su cui gira tutta la vicenda.
    C’è una piccola imprecisione, ma te la scrivo in privato. 😉
    Grazie ancora per la bellissima recensione, mi sono emozionata!
    Grazie Grazie e ancora Grazie ❤

    Piace a 1 persona

  2. Pingback: L’Altra Me: nuova recensione. | il mondo di shioren

  3. Pingback: Recensioni da BLOGGER: | il mondo di shioren

  4. Wow, che colpo di scena davvero inaspettato!
    Una trama che è davvero una novità nel panorama editoriale!
    Concordo con te che, per quanto la paura dell’abbandono e il timore della solitudine siano per alcune persone le sensazioni più difficili da sopportare come carico emotivo e psicologico nell’arco della vita umana, rimane ingiustificabile un comportamento del genere.
    Nonostante il grande dolore, il rispetto per il prossimo non deve mai venire meno.
    Attendo la recensione del secondo libro!

    Piace a 1 persona

    • Oh sì, è stata una gran bella scoperta e leggerò anche le altre cose che ha scritto. Comunque non ho specificato cosa fa Kimberly. Se vuoi te lo spiego in privato perché il suo gesto è davvero folle ma per fortuna se ne rende conto e inizia la terapia per lavorare davvero su se stessa e poter vivere meglio.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...