L'”Italia nascosta” di Italo Calvino ne La Giornata di uno scrutatore

Oggi vi parlo di un libro letto per l’ultimo esame che ho dato ad aprile ovvero Letteratura Italiana Moderna e Contemporanea, La giornata di uno scrutatore di Italo Calvino. Ho scelto io di leggerlo perché l’ambientazione di questo romanzo ha catturato subito la mia attenzione: è ambientato all’interno dell’Ospedale Cottolengo di Torino. Questo romanzo haContinua a leggere “L’”Italia nascosta” di Italo Calvino ne La Giornata di uno scrutatore”

Regressione rappresentativa e dannosa nel nuovo film di Sia

Oggi ho il (dis)piacere di analizzare Music, il nuovo film della cantante  australiana Sia. Non sarà facile, ma cercherò di mantenere una certa razionalità nonostante il fastidio provato durante la visione. Prima di tutto, partiamo dall’antefatto perché le premesse di questo film erano disastrose fin dal primo annuncio: il tema portante dovrebbe essere l’autismo. InContinua a leggere “Regressione rappresentativa e dannosa nel nuovo film di Sia”

Uno Young Adult che colpisce nel profondo: The Nowhere Girls di Amy Reed

In questo articolo parlerò della mia ultima lettura: The Nowhere Girls di Amy Reed. Volevo leggere questo romanzo da un po’ perché una delle tre protagoniste è autistica. Per qualche anno, temendo di trovarmi davanti l’ennesima rappresentazione stereotipata, ho rimandato la lettura finché qualche mese fa non l’ho suggerito a un’altra persona autistica che cercavaContinua a leggere “Uno Young Adult che colpisce nel profondo: The Nowhere Girls di Amy Reed”

Storie collegate che si ripetono e destini condivisi: il Mare senza stelle di Erin Morgenstern

Eccomi a parlare di un libro che mi ha catturato dall’inizio alla fine per la sua struttura e mi ha ricordato Se una notte d’inverno un viaggiatore di Italo Calvino, anche se il genere è completamente diverso perché questo è Urban Fantasy Young Adult: Il mare senza stelle di Erin Morgenstern, Nell’articolo dedicato al fantasyContinua a leggere “Storie collegate che si ripetono e destini condivisi: il Mare senza stelle di Erin Morgenstern”

Di rifugi, bibliotecari coraggiosi e storie di guerra: La Biblioteca di Parigi di Janet Skeslien Charles

In questo articolo parlerò di un libro appena concluso che ho ricevuto dal mio ragazzo per il mio compleanno ed è stato una rivelazione: La Biblioteca di Parigi di Janet Skeslien Charles. Il romanzo è una fiction storica. Mi è stato regalato proprio perché è la storia di una bibliotecaria. Ma si è rivelato moltoContinua a leggere “Di rifugi, bibliotecari coraggiosi e storie di guerra: La Biblioteca di Parigi di Janet Skeslien Charles”

Analisi di un genere: la storia del fantasy e il confronto con fantascienza e altri generi

Era da parecchio che non proponevo l’analisi di un genere,eh? Il primo in assoluto è stato quello sulla distopia pubblicato a giugno e adesso tocca al fantasy. E’ sicuramente uno dei generi che leggo di più e sul quale, tra l’altro, c’è un forte stigma ed è considerati “per bambini”. Il genere nasce tra XIXContinua a leggere “Analisi di un genere: la storia del fantasy e il confronto con fantascienza e altri generi”

Di hype, attese infinite e mezze delusioni

Oggi volevo parlarvi di un libro che mi è stato regalato per il compleanno dopo una lunga attesa di quasi due anni ma, essendo il secondo di una probabile trilogia, lo analizzerò con un visione più ampia toccando diversi punti dato che del libro in sè non si può dire molto senza fare spoiler. L’autriceContinua a leggere “Di hype, attese infinite e mezze delusioni”

Analisi di un genere: la distopia

Oggi propongo l’analisi di uno dei generi che preferisco: la distopia. Immagino che questo tipo di disamine siano già stata proposte svariate volte ma cercherò di rendere la mia il più personale possibile. La parola è l’opposto di utopia, ovvero non – luogo perfetto nel quale c’è pieno bilanciamento tra potere e popolo, non ciContinua a leggere “Analisi di un genere: la distopia”

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito